Excite

Internet in piena bolla?

E’ di oggi la notizia, rilasciata da un dispaccio dell’Ansa. Carol Bartz, amministratore delegato di Yahoo! ha affermato che “siamo senza dubbio nel bel mezzo di una bolla internet”. La dichiarazione, in verità, è stata in origine rilasciata al quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung, un giornale molto prestigioso in Germania. La Bartz ha ulteriormente aggiunto che “è impossibile sapere di quanto salirà o scenderà il mercato”.

Le affermazioni della Bartz non sono casuali, se si pensa che tra quest’anno e l’anno prossimo Linkedin, Facebook e Twitter saranno quotate in borsa e certamente si riferisce alla forte discrepanza tra ricavi dichiarati e il loro valore stimato. Facebook, ad esempio, è stata stimata per un valore di 50 miliardi di dollari, ma i suoi ricavi arrivano ad appena a $2 miliardi.

Ciò che è indubitabile è la crescente importanza dei social network. Il loro ruolo è ancor più cresciuto in seguito alle rivolte nel Mondo Arabo, che hanno trovato proprio su Internet e sui social network un loro strumento privilegiato di comunicazione. Non è un caso, allora, che le rivolte in Egitto e in Tunisia siano state rinominate “rivoluzioni su Internet”. Segno dei tempi che cambiano è stata la cena organizzata alla Casa Bianca dal Presidente Barak Obama insieme ai mentori del mondo tecnologico. Tra questi oltre ai market makers più rinomati e consolidati, come Google, Cisco, Apple, Oracle, anche Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook e Dick Costolo, Ceo di Twitter.

(foto © freedigitalphoto.net)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016