Excite

Banche, l'Antitrust indaga sull'aumento delle commissioni

L’Antitrust ha deciso di avviare un' indagine conoscitiva per fare luce sulle commissioni bancarie applicate dagli istituti di credito. Lo ha reso noto ieri l’agenzia di stampa Help Consumatori.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l'ennesima tassa ai danni del cliente, la tassa sul contante. Si tratta di una commissione da 1 a 3 euro che viene applicata a chi preleva somme di denaro allo sportello. Inutile dire che il balzello ha suscitato la disapprovazione degli utenti e ha fatto sollevare il sopracciglio anche all’Abi. Così l’Antitrust ha deciso di far partire l’indagine volta ad esaminare l’aumento o l’introduzione di commissioni sui principali servizi bancari. Verrà esaminata anche la difficoltà di chiusura e trasferimento del conto corrente da una banca all’altra denunciata dai cittadini.

L'istruttoria avviata dall'Antitrust sui conti correnti - dichiara Pietro Giordano, Segretario nazionale Adiconsum - conferma quanto già avevamo segnalato con una lettera a tutte le Autorità, da Tremonti allo stesso Catricalà, dal Governatore della Banca d'Italia al presidente dell'Abi, circa la tassa sul contante che rigettiamo in toto chiedendo a tutte le banche di abolirla. Siamo soddisfatti - prosegue Giordano - poiché l'Antitrust verificherà anche i costi dei conti correnti.

Adiconsum - conclude Giordano - auspica che come già avvenuto per i costi bancomat e per le commissioni interbancarie, l'intervento dell'Antitrust porti ad una forte riduzione dei costi bancari finora a carico dei consumatori.

(photo © ninette_luz su Flickr.com)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016