Excite

Il peggio è alle spalle, ma per il Pil si deve fare di più

"Il peggio e' alle spalle e il 2011 si prevede come un anno migliore rispetto al 2010". Lo ha detto Emma Marcegaglia, presidente di Confidustria, nel suo intervento alla cerimonia di consegna del premio 'Leonardo' che si e' svolta questa mattina al Quirinale alla presenza del capo dello Stato, Giorgio Napolitano.

"L'economia mondiale e' in ripresa - ha aggiunto - e sta ricominciando a correre quasi ai livelli pre-crisi. Il commercio globale sta dando segnali interessanti e questo per le nostre imprese e' una opportunita' importante". Secondo la presidente di Confindustria nel prossimo futuro "nel mondo ci sara' molto spazio per i prodotti del made in Italy". Marcegaglia a questo proposito ha ricordato che "nei primi undici mesi del 2010 le esportazioni sono cresciute del 15% e quelle verso i paesi emergenti quasi del 17%". Ma ha anche sottolineato l’esigenza di puntare maggiormente su ricerca e innovazione. Durante la consegna dello stesso premio ha parlato anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Napolitano ha tessuto le lodi nei confronti dell’attuale governo, soprattutto per quanto riguarda il fronte dei conti pubblici, ma non ha invece riservato critiche per quanto riguarda la crescita del PIL, che resta debole. "Dal Bollettino della Banca d'Italia abbiamo visto risultati positivi nella finanza pubblica, con il calo del fabbisogno, ma sulla crescita non ci sono segnali così confortanti. L'Italia deve forzare la crescita oltre questi limiti", ha detto Napolitano. Secondo Bankitalia il PIL italiano crescerà quest'anno dello 0,9% e il prossimo dell'1,1%, contro le stime di +1,3% e 2% del governo.

(foto © freedigitalphotos.net)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016