Excite

Assicurazioni per autocarri storici

Si inizia a parlare di autocarro storico quando si possiede un mezzo immatricolato da almeno 20 anni. La stipula di un assicurazione autocarro storico consente di godere di alcuni vantaggi rispetto alle normali assicurazioni di un autocarro. Si può ad esempio circolare nelle giornate di blocco parziale del traffico, si gode di copertura assicurativa anche con patente o revisione del veicolo scaduta, si può richiedere la carta verde e si gode delle stesse coperture di massimali rispetto alle altre polizze. Il primo requisito richiesto è quindi la data di immatricolazione del veicolo. Esistono poi alcune convenzioni particolari, che possono richiedere l'iscrizione all'ASI, Automotoclub storico italiano oppure alla FIVS Federazione Italiana Veicoli Storici.

Iscrizione Automotoclub storico Italiano

Per l'iscrizione all'ASI si deve presentare domanda presso uno dei club sul territorio nazionale, la lista dei club federati si può consultare dal sito Asifed.it. L'iscrizione ha un costo di 41,32 Euro annuali, a cui si deve aggiungere una quota associativa stabilità da ogni club territoriale, non inferiore ai 100 Euro. L'ASI rilascia al proprietario di un veicolo storico il Certificato di rilevanza Storica e l' attestato di storicità, documenti che possono essere richiesti per l'assicurazione da alcune compagnie assicuratrici.

Assicurazioni autocarri storici: Federazione Italiana Veicoli Storici

Con l'associazione alla FIVS, si possono ottenere vantaggi  per l'assicurazione di auto e moto d'epoca, ciclomotori autocarri e motocarri immatricolati da almeno 20 anni. L'associazione offre una polizza assicurativa compresa nella quota associativa annuale. I vantaggi sono pressochè identici all'iscrizione all'ASI. Un circolazione 365 giorni all'anno, massimali equivalenti alle altre polizze RCA e coperture anche con revisione o patente scaduta.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016