Excite

Assicurazioni auto, rc auto poco redditizie al sud

Forte crisi sul mercato delle assicurazioni auto che vede nel sud Italia il tasto più dolente con continui aumenti delle tariffe e la scarsa redditività delle polizze, dovuta ad una elevatissima percentuale di sinistri denunciati e in parte anche alle truffe messe in atto per ottenere rimborsi e risarcimenti. Diverse compagnie, data la situazione, intendono eliminare le agenzie territoriali in regioni come Campania, Calabria, Puglia, ad esempio, proprio perché al di sotto degli standard di rendimento, non generando profitti.

Ma per legge, le compagnie sono tenute ad accettare i contratti di copertura in questo settore. Alcuni gruppi, quindi, hanno deciso di iniziare una campagna di forte dissuasione nella sottoscrizione di nuove assicurazioni auto in queste aree del Paese, applicando nuovi premi che arrivano a costare fino a 3 volte la polizza media applicata.

Tra le compagnie che intendono abbandonare il mercato del sud Italia, Ina Assitalia del Gruppo Generali che sembra non voler operare in Campania, Puglia e Calabria: attraverso una circolare con oggetto la ‘Redditività del comparto auto’, la Direzione Generale comunica da ottobre 2010 le agenzie territoriali che non riusciranno a garantire un profitto superiore al 30% sono tenute ad iniziare una prima operazione di disdetta contrattuale dei clienti svincolata dal fattore di rischio degli automobilisti assicurati. Tra le situazioni prioritarie, la disdetta delle assicurazioni auto degli automobilisti che hanno provocato un incidente negli ultimi 3 anni, indipendentemente dalla classe di merito, o che abbiano subito un incidente nel quale sia coinvolto un ferito. Sul caso si aprirà un’istruttoria dell’Isvap, l’Istituto che vigila sul comparto assicurativo, mentre Adiconsum minaccia di presentare all'Antitrus un esposto contro Ina Assitalia.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016