Excite

Assicura la tua moto a tempo o a chilometro

Se non si desidera o non si ha la possibilità di utilizzare la propria moto per tutto l'anno e, quindi, la si usa saltuariamente, meglio prendere in considerazione delle assicurazioni temporanee. In questa specie di assicurazioni rientrano sia le polizze che coprono solo determinati periodi o giorni dell'anno che polizze a chilometro. Nel primo caso il premio dev'essere pagato in funzione dei giorni in cui la moto è assicurata. Di solito, per questo tipo di polizza, molte compagnie assicuratrici fanno pagare un premio base, con il quale si ottiene la copertura, prevedendo una franchigia molto alta da pagare in caso di incidente o sinistro. Nel secondo caso, invece, il premio dovrebbe essere costituito da una parte fissa, che il cliente dovrà comunque pagare, e da un'altra quota che aumenterà in proporzione al numero di chilometri percorsi.

Il problema reale, che accade con le moto, differentemente dalle auto, è che difficile installare dei sistemi satellitari che misurino i chilometri percorsi. Nonostante in rete si parli molto di questo tipo di polizza, allo stato attuale, per quanto ne sappiamo e relativamente alle moto (per le auto è diverso), non sembra che esistano compagnie che offrono tale servizio. La stessa SaraFree è limitata alle auto, così come l'Axa Autometrica 2.0.

Diverso è il discorso per le polizze a tempo. Genertel, società del gruppo Generali, con la soluzione Moto in Viaggio, offre la possibilità di assicurare la proprio moto solo nei periodi d'uso, offrendo la sospensione e riattivazione gratuita della polizza. Come in ogni caso, la migliore soluzione è informarsi prima della sottoscrizione.

(foto © freedigitalphotos.net)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016