Excite

Assegno per redditi bassi e aiuti a precari scuola: Confindustria contro il "tesoretto elettorale" di Renzi

  • Getty Images

Ammonterebbe a un 1,6 miliardi di euro, secondo le stime di Palazzo Chigi, il tesoretto accantonato dall’esecutivo col Def 2015 e rivendicato dal premier Matteo Renzi come frutto dell’azione di “buon governo” del centrosinistra negli ultimi mesi.

Il governo Renzi vara il Def 2015: pronte nuove misure in materia economica

La somma ricavata dai risparmi di spesa e dalla revisione dei conti del ministero dell’Economia, stando a quanto lasciato trapelare da fonti vicine alla presidenza del Consiglio alla stampa, verrà destinata ad un fondo per il sostegno alle famiglie con reddito basso e a rischio povertà, mentre parte dei fondi potrebbe finire nel settore scuola, a beneficio dei precari.

Non sono mancate, all’indomani dell’annuncio di misure anti-crisi del primo ministro, critiche alle nuove iniziative di Renzi, accusato stavolta dagli industriali tramite il quotidiano Sole 24 Ore" di propaganda a fini elettorali coi soldi dello Stato, proprio per la gestione “politica” della spesa pubblica già sperimentata con l’elargizione in tempi sospetti del bonus di 80 € per i lavoratori con stipendio al di sotto dei 1500 euro.

(Un miliardo e mezzo di risparmi col Def: a chi andranno i soldi del tesoretto del 2015?)

Tesoretto? Arma di distrazione di massa, roba di carta con numeri astratti” attacca l’autorevole giornale edito da Confindustria riferendosi espressamente al miliardo e 600 milioni uscito fuori a sorpresa dal cilindro del Documento di economia e finanza del 2015.

Stesso tono due giorni prima aveva usato l’editorialista del Corriere della Sera Alberto Giavazzi nei confronti del governo, nel mirino di molti osservatori specializzati in materia economica per la “spesa in deficit” usata da Matteo Renzi e colleghi per dare slancio alle politiche sociali messe in cantiere nell’anno in corso.

Se le cifre fornite da Palazzo Chigi dovessero trovare conferma nei provvedimenti concreti dell’esecutivo insieme alle indiscrezioni di Repubblica e Messaggero, al più presto verrà predisposto un piano straordinario per i redditi bassi con assegno su base mensile, ma anche un pacchetto di interventi in materia di sicurezza scolastica e stradale.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016